>

Mouse

Turtle Beach GRIP 300 Mouse

Amazon Market Place Electronics
Offerta aggiornata il 19-11-2019

Hama RF2300

mediaworld.it
Offerta aggiornata il 19-11-2019

Hp X7Q43AA

mediaworld.it
Offerta aggiornata il 19-11-2019

Asus W5000

mediaworld.it
Offerta aggiornata il 19-11-2019

Hp H2W26AA

mediaworld.it
Offerta aggiornata il 19-11-2019

Asus WT205

mediaworld.it
Offerta aggiornata il 19-11-2019

Nilox MT10-BS

mediaworld.it
Offerta aggiornata il 19-11-2019

Guida all'acquisto di Mouse

Funzioni

Come scegliere un mouse funzionale e di tendenza
Il topolino tecnologico più famoso del mondo, il mouse, occupa le scrivanie di migliaia di utenti che utilizzano il computer.
Esistono vari tipi di mouse: da quelli più elementari ed economici a quelli più sofisticati. Oltre che per funzioni, i mouse si distinguono per l'aspetto: se ne trovano di tutti i colori e materiali, da quelli più eleganti a quelli più sportivi.
A seconda di come si connettono al computer, ci sono mouse PS/2, USB ed i più innovativi mouse wireless. Per quanto riguarda le dimensioni, ci sono mouse di dimensioni regolari e i mini mouse.

A cosa servono i tasti del mouse
La struttura classica dei mouse vuole che sia composta da due tasti che sovrastano la parte superiore. Il tasto destro ed il tasto sinistro del mouse mandano i comandi principali al computer. Ogni tasto ha una funzione diversa: il tasto sinistro serve per cliccare o fare il doppio clic. Se clicchi una volta e trascini, puoi effettuare una selezione del testo o modificare le dimensioni di un oggetto; il tasto destro ti consente, invece, di accedere ad un menu secondario con una lista di comandi che, di solito, compaiono nelle barre degli strumenti o nel menu e sottomenu delle applicazioni. Alcuni mouse hanno apparentemente un unico grande tasto, da cui dipendono svariate funzioni.
Altri modelli di mouse, invece, contengono ulteriori tasti sui quali è possibile configurare la funzione desiderata.
Nella maggior parte dei mouse è stata aggiunta una rotella nella parte superiore della struttura. Quest'elemento rende più facile lo scorrimento delle pagine dall'alto verso il basso. Vi sono anche rotelle che possono muovere la schermata in tutte e quattro le direzioni.
In base al materiale utilizzato ed al design, ogni mouse può avere piccole caratteristiche che rendono ogni modello unico, come l'enfasi o la riduzione del rumore prodotto dal clic.
Le funzioni appena descritte possono essere disponibili nei mouse standard e nei mouse wireless, cosiccome nei mini mouse.

Tipi di mouse

Quali tipi di mouse esistono
I mouse si distinguono per come rilevano il movimento e per come lo inviano sottoforma di comando al computer. Da questo punto di vista vi sono vari tipi di mouse, grazie alle innovazioni tecnologiche che ne raffinano l'affidabilità.
I mouse meccanici, comunemente chiamati "a rotella" per via della sfera rivestita di gomma che fuoriesce nella parte sottostante della sua struttura, sono il tipo di mouse più economico, ma presentano un piccolo svantaggio. Essendo presente un'apertura in corrispondenza della sfera, sono soggetti ad impolverarsi. Di conseguenza, richiedono una manutenzione periodica per pulirli e togliere la polvere che potrebbe ostacolare il corretto funzionamento del mouse.
Nei mouse ottici la sfera centrale è stata rimpiazzata da un chip che rileva il movimento con una maggiore precisione. Completano la struttura del mouse ottico un sensore ed un LED di illuminazione (la luce rossa che appare quando sollevi il mouse).
Esistono, infine, i mouse laser che hanno essenzialmente la stessa struttura dei mouse ottici, ad eccezione della presenza del laser al posto del LED. Il laser rende il mouse più sensibile al movimento della mano e, quindi, più efficiente nei comandi.

Design

Sbizzarrisci la tua fantasia con colori, materiali e forme
Di certo il primo mouse inventato da Douglas Engelbart nel 1968 aveva un aspetto un po' diverso da quello odierno. Inizialmente, infatti, era visto semplicemente come un dispositivo di input con lo scopo di inviare comandi al computer.
Assodato questo concetto, si è iniziato a tenere conto anche dell'aspetto esteriore come una parte fondamentale nella progettazione del mouse.
A colpo d'occhio, il mouse assomiglia ad un topo per via del suo corpo arrotondato e dell'analogia del cavo con una coda. Questa forma arrotondata è stata studiata appositamente per rendere confortevole lo svolgimento delle operazioni al computer.
I migliori mouse sono caratterizzati da un design ergonomico poiché garantiscono una totale comodità di presa.
Altri sono studiati nei minimi particolari per quanto riguarda il colore, la sfumatura, il materiale e la struttura. E' possibile trovare in commercio vari modelli di mouse e di mini mouse che permettono di essere abbinati con il computer che possiedi o semplicemente scegliere quello più affine ai tuoi gusti. Alcuni modelli di mouse hanno forme nuove, ad esempio a forma di automobile, animali, oppure si enfatizza la rotondità per riprendere la figura del corpo femminile.
Il mouse può essere considerato, quindi, anche una bella idea regalo.

Dimensioni

Potrebbe servirti un mini mouse
Il mouse ha una grandezza tale da poter essere usato con una mano sola. I mini mouse, invece, sono grandi circa la metà rispetto alle dimensioni di un mouse standard (e a volte anche meno).
Anche i mouse più piccoli cercano di adattarsi alla forma della mano di grandi e piccini per un uso ottimale del dispositivo. I mini mouse sono solitamente abbinati ai computer portatili o ai netbook. Per usarli bisogna solo posizionare le dita in modo leggermente diverso, un po' più racchiuse del solito. In ogni caso, i mini mouse possiedono i tasti principali destro e sinistro (che si trovano anche nei mouse di dimensioni standard) e sono fatti di un materiale che assicurano una presa regolare.
La scelta del mini mouse è spesso dettata da motivi di spazio e sono quindi particolarmente indicati per chi viaggia spesso. Con questi mini mouse non rinunci ad avere un oggetto di tendenza, poiché il loro design può essere accattivante al pari dei fratelli maggiori. Basta scegliere il tuo modello preferito tra i tanti disponibili.
I mini mouse sono disponibili sul mercato sia con cavo, sia wireless.

Mouse wireless

Come funziona un topolino senza coda? Ecco il mouse wireless!
Al pari delle tastiere, i mouse sono periferiche esterne dotate di tecnologia Plug & Play, che consente loro di venire immediatamente riconosciuti dal computer al quale li colleghi.
Negli anni il mouse ha subito un'evoluzione anche per quanto riguarda le modalità per collegarlo al computer. All'inizio è stato ideato un connettore PS/2 proprio come quello della tastiera. Bisogna, quindi, che sia presente questo tipo di entrata nel tuo computer per poterlo utilizzare. Sia nei computer portatili e che nei computer fissi sono ormai presenti entrate USB in quantità sufficiente per ospitare varie periferiche. D'altra parte, sia i mouse che i mini mouse sono ormai dotati di cavo USB che sta iniziando a rimpiazzare il classico PS/2.
L'innovazione tecnologica si è spinta fino a realizzare i mouse wireless. Questo tipo di mouse è estremamente versatile per il semplice fatto che non sei costretto a stare seduto davanti alla scrivania per poter effettuare le operazioni al computer. Basta una connessione Bluetooth per mantenere attivo il collegamento. I mouse wireless funzionano a batteria. Meglio se scegli quelle ricaricabili, che ti serviranno continuamente per usare il mouse wireless.
Il mouse senza fili (mouse wireless) non ha ancora sostituito del tutto il mouse standard. Forse a causa del prezzo e probabilmente anche perché non tutti sentono l'esigenza di acquistarne uno.