Guida all'acquisto di Ferri da Stiro

Introduzione

Ecco l’elettrodomestico che riesce ad essere il più amato e il più odiato allo stesso tempo: il ferro da stiro! Stirare, si sa, non è tra le mansioni preferite di nessuno: è possibile però rendere questa faccenda domestica un po’ meno pesante con l’acquisto di un ferro da stiro che faciliti la vita. Come per tutti gli elettrodomestici, esistono varie tipologie di ferri da stiro che differiscono tra di loro per le diverse caratteristiche. Fatevi aiutare nella scelta del ferro da stiro più adatto alle vostre esigenze con i consigli contenuti in questa Guida all’Acquisto!

Tipologie ed Accessori

Le tipologie di ferro da stiro disponibili in commercio includono:

-Ferro da stiro con caldaia interna: questo ferro da stiro è quello più classico, più compatto ed anche più economico. Al suo interno, un serbatoio che verrà riempito con acqua che, una volta riscaldata da una resistenza posta all’interno del ferro stesso, creerà il vapore necessario alla stiratura.

-Ferro da stiro con caldaia esterna: questa tipologia è sicuramente più voluminosa di quella precedente; è formata da un supporto centrale, che contiene il serbatoio e la caldaia oltre che al pulsante di accensione e alcune altre caratteristiche dipendentemente dal modello scelto, e funge anche como punto di appoggio per il ferro stesso, quando non viene utilizzato. Inoltre, il ferro di esta tipologia è più grande e più pesante e, spesso, ha un pulsante per l’erogazione di vapore extra, per poter rifinire la stiratura.


L’accessorio assolutamente indispensabile è l’asse da stiro: ne esistono vari modelli in commercio di vari materiali. Scegliete quello che preferite, ma cercate di acquistarne una che abbia la regolazione d’altezza per evitare noiosi mal di schiena. Un altro accessorio utile è lo stiramaniche, una sorta di mini asse da stiro che agevola notevolmente la stiratura delle (odiosissime!) camicie.

Risparmio Energetico

L’energia consumata dai ferri da stiro è piuttosto elevate, sia per la tipologia compatta ed economica, ed ancora più per la tipologia con caldaia esterna. Per questa ragione, sarebbe bene seguire alcune regole per l’utilizzo di questo elettrodomestico. La prima è quella di utilizzare il vostro ferro da stiro, se possibile, lontano dalle ore di punta del consumo energetico; assicuratevi poi che, insieme al ferro da stiro, non siano in funzioni altri elettrodomestici ad alto consumo, come forni elettrici o condizionatori; e, infine, se vi prendete una pausa tra un capo e l’altro, ricordatevi di spegnere il ferro con l’apposito pulsante!

Sicurezza

Trattandosi di un elettrodomestico che produce temperature estremamente alte, oltre i 200 C°, l’attenzione alla sicurezza è fondamentale. E’ innanzitutto essenziale che il ferro sia posizionato su una postazione, sia questa l’asse da stiro o un tavolo, che sia assolutamente stabile e non traballante, per evitare che il ferro cada a terra o che colpisca voi o altre persone a voi vicine; state attenti a non fare entrare in contatto le parti elettriche del ferro con l’acqua necessaria alla stiratura; e infine, attenzione alla piastra – le scottature, o addirittura ustioni per disattenzione sono sempre dietro l’angolo!

Manutenzione e Consigli per l'Acquisto

Il ferro da stiro non necessita di molta manutenzione, ma sono necessari alcuni piccoli accorgimenti. Ad esempio, fate attenzione al tipo di acqua che utilizzate per riempire il serbatoio: l’ideale sarebbe utilizzare acqua distillata, ma se non vi è possibile, cercate di utilizzare acqua che sia meno dura possibile, per evitare l’occlusione da calcare dei fori del ferro. Ed è proprio il calcare che causa i maggiori problemi: ricordatevi di puliri, con prodotti appositi, i fori presenti sulla piastra del ferro ed il serbatoio, per evitare fastidiose macchie sui capi.

Siete ancora indecisi su quale tipologia di ferro da stiro è la migliore per voi? La scelta non è difficile ed è molto dipendente anche dal tipo di uso che farete del vostro ferro. Se, ad esempio, vivete da soli, stirate pochi cape poche volte alla settimana e volete spendere il minimo indispensabile per quanto riguarda l’energia elettrica, un ferro a caldaia interna fa al vostro caso. Al contrario, se utilizzate il ferro almeno tre volte a settimana per grossi quantitativi di capi, magari per stirare i vestiti di tutta la famiglia, la soluzione migliore è un ferro da stiro professionale con caldaia interna, che vi permetterà di affrontare grossi quantitativi di capi, anche di tessuti molto diversi tra loro.