Guida all'acquisto di Climatizzatori e condizionatori

Tipi

Introduzione
Con l'arrivo dell'estate, molti di noi staranno pensando al modo migliore per rinfrescare la casa. Un condizionatore è un modo efficace e conveniente per rendere la tua casa più confortevole. Sia che si scelga un climatizzatore economico o uno di alta gamma, ci sono alcune cose che dovrai prendere in considerazione prima di effettuare l'acquisto.

Condizionatori monoblocco
A volte chiamati "unità per aria condizionata indipendenti", i condizionatori monoblocco sono portatili e progettati per rimuovere l'aria calda da casa attraverso un tubo che passa attraverso una finestra o un buco nel muro. Il climatizzatore monoblocco è una scelta eccellente per gli spazi da rinfrescare occasionalmente e non richiede alcuna installazione speciale. Lo svantaggio è che questi condizionatori possono essere rumorosi e piuttosto inefficienti, con costi d'uso più alti nel lungo termine.

Condizionatori centralizzati
Spesso utilizzati in grandi edifici commerciali, i climatizzatori centralizzati sono il modo più efficace per raffreddare i grandi spazi. L'aria fredda scorre attraverso la canalizzazione ed è distribuita in tutto l'edificio. Questi tipi di climatizzatori sono i più costosi e dovrebbero idealmente essere installati mentre un edificio è in costruzione, in quanto può essere molto costoso adattare in un secondo momento una struttura per la canalizzazione e i macchinari necessari all'operatività di un climatizzatore centralizzato.

Condizionatori a finestra
Un condizionatore a finestra è una soluzione brillante per raffreddare una sola stanza. Questo è compatto e poco costoso, anche se può generare più rumore delle unità fisse per l'aria condizionata. L'aria calda è aspirata dall'unità, rinfrescata dai componenti interni e rilasciata nella stanza. Una partizione coibentata assicura che l'aria calda rimanga fuori e quella fredda dentro.

Climatizzatori classici fissi
Il climatizzatore classico fisso è, forse, il più comune sistema di raffreddamento residenziale, ma lavora bene anche in spazi leggermente più grandi. Un compressore esterno è collegato ad un meccanismo interno da una serie di cavi e tubazioni refrigeranti. I condizionatori di questo tipo possono essere installati nel pavimento, nella parete o al soffitto. Sebbene siano poco rumorosi, possono risultare più costosi di un'unità per aria condizionata a finestra o monoblocco. Inoltre, richiedono un'installazione professionale.

Climatizzatori multi-split
Con un sistema multi-split è possibile collegare fino a 4 unità interne a un singolo compressore esterno. In genere, trova applicazioni in contesti commerciali, in quanto le unità multi-split raffreddano efficacemente un ampio spazio con minor costi rispetto a un sistema di aria condizionata centrale.

Efficienza

Di questi tempi, siamo tutti preoccupati per l'efficienza energetica per motivi ambientali o, semplicemente, perché ci piacerebbe risparmiare sulle bollette. Se sei alla ricerca di un nuovo condizionatore, il modo più semplice per essere sicuri di ottenere il dispositivo più efficiente possibile è fare affidamento alla valutazione energetica dell'UE.

Le unità per aria condizionata a risparmio energetico utilizzano meno energia, ma garantiscono i più alti standard del settore. Ciò significa che il funzionamento di questi sistemi pesa meno sul tuo portafoglio.

Dal 2005, i produttori di elettrodomestici sono obbligati a indicare la valutazione energetica dell'Unione Europea sui loro prodotti. Ogni apparecchio è valutato con una scala di sette gradi, indicati da lettere che vanno dalla A alla G. Un'apparecchiatura di classe A è la più efficiente: un dispositivo valutato G è il meno efficiente dal punto di vista energetico.

La valutazione energetica dell'Unione Europea viene applicata a una vasta gamma di elettrodomestici, compresi congelatori, frigoriferi, lavatrici, asciugabiancheria, forni e condizionatori d'aria. I prodotti con una valutazione pari ad A hanno superato un meticoloso processo di verifica indipendente, pertanto potrai essere certo di ottenere un prodotto valido energicamente parlando.

Sia che tu abbia deciso di investire in un climatizzatore di alta gamma o in un modello datato, ci sono un sacco di cose che puoi fare per migliorare l'efficienza energetica dell'unità:
- Assicurati che il tuo condizionatore sia adeguato alle dimensioni della stanza in cui viene utilizzato.
- Quando il climatizzatore è in esecuzione, chiudere tutte le porte e le finestre nella stanza.
- Usare il timer del condizionatore o la sua modalità economica quando possibile.
- Consentire al condizionatore di raffreddare la stanza impostando la temperatura desiderata e dandogli il tempo di raffreddare l'aria, piuttosto che aumentare la potenza a sproposito per raffreddare velocemente la stanza.

Misure e rumore

Pochi consumatori valutano caratteristiche quali dimensioni e rumore durante l'acquisto di un condizionatore. Dedica del tempo per trovare un'apparecchiatura dalle giuste dimensioni e dalla rumorosità ridotta non potrà che migliorare la tua scelta.

Un condizionatore d'aria troppo piccolo per la stanza dovrà lavorare troppo, sprecando soldi ed energia. Un condizionatore eccessivamente grande raffredderà così rapidamente l'ambiente che l'eccessiva umidità rimarrà, lasciando la stanza fredda e umida.
Il modo migliore per trovare le dimensioni giuste districandoti tra i vari modelli di condizionatori disponibili è prendere alcune misure e fare alcuni semplici calcoli.

Prima di iniziare, è necessario sapere:
- L'area totale del pavimento della stanza.
- La dimensione e la posizione delle finestre (e se sono coperte da tapparelle o persiane).
- Il numero degli occupanti della stanza.
- La quantità di calore prodotta dagli impianti di illuminazione.

1. Area totale, cioè la BTU area pavimento
Per calcolare l'area della stanza in metri quadrati, esegui questa formula:

BTU area pavimento = lunghezza (m) x larghezza (m) x 337.

2. Dimensione finestre ed esposizione
Questo è, in realtà, molto importante, in particolare se le finestre sono esposte a nord o sud. Esegui questa formula se ci sono finestre nella stanza (ignora questo passaggio se la tua stanza ne è priva):

(a) BTU finestra a sud = lunghezza (m) x larghezza (m) x 870.
(b) BTU finestra a nord = lunghezza (m) x larghezza (m) x 165.

Se non ci sono tende alle finestre, moltiplica ciascuno di questi risultati per 1,5. Aggiungi i risultati totali per ottenere il totale per tutte le finestre nella stanza:

BTU totale finestre = BTU finestra a sud + BTU finestra a nord.

3. Numero degli occupanti
Questo vale soprattutto per grandi spazi comuni, come salotti o uffici. Le emissioni tipiche per persona sono di circa 400 BTU, pertanto:

BTU totale degli occupanti = numero di occupanti x 400.

4. Illuminazione
In spazi più grandi, le luci possono avere un'influenza significativa sulla quantità di calore generato in una stanza (contrastando l'effetto refrigerante dei condizionatori), quindi è importante considerare questa equazione:

BTU illuminazione = wattaggio totale di tutte le sorgenti x 4,25.

Ora che si considerano tutte le possibili fonti di calore nella stanza, si è pronti a capire esattamente quanti BTU di aria condizionata sono necessari ad un condizionatore per raffreddare lo spazio in modo efficace (ed efficiente):

Totale carico termico = BTU area stanza + BTU finestre + BTU totale occupanti + BTU illuminazione.

Dopo aver ottenuto il BTU totale, potrai acquistare un climatizzatore avente almeno il numero di BTU ottenuto per essere sicuro di ottenere un'unità dalla dimensione giusta per le tue esigenze.

In fatto di rumore, i più moderni condizionatori sono di gran lunga più silenziosi dei predecessori e non pongono alcuna minaccia per il sonno. Tuttavia, se condividi una parete con l'appartamento dei tuoi vicini o se hai il sonno leggero o dei bambini piccoli, il rumore potrebbe essere un problema reale. Presta particolare attenzione alle caratteristiche speciali quando si acquista un condizionatore, poiché alcuni modelli ora hanno una modalità "tranquilla" o "silenziosa" a basse emissioni sonore, ad esempio 22dB(A) per l'unità interna e 43dB(A) per l'unità esterna. In sostanza, si può stare a due o tre metri dall'apparecchio, in assoluta tranquillità, senza sentire alcun rumore.

Posizione finestra

La maggior parte dei consumatori non pensa nemmeno alla posizione della finestra durante l'installazione di condizionatori nella stanza. Eppure il posizionamento delle finestre può avere un effetto notevole sul funzionamento dei condizionatori.

Le unità per l'aria condizionata, in generale, lavorano meglio in una direzione di ricircolo piuttosto che nell'altra. Se hai finestre decentrate, potrebbe essere un problema. Al fine di ottenere il raffreddamento più uniforme in camera, l'aria dovrà essere indirizzata al centro dell'area. Un rapido controllo del manuale del climatizzatore dovrebbe dirti se il tuo sistema soffia aria fresca a destra o a sinistra. Se possibile, scegli una finestra al riparo dal sole forte del pomeriggio. Se si deve scegliere tra una finestra centrata e una all'ombra, scegliere la seconda per ottenere i migliori risultati.

È anche importante installare un condizionatore d'aria in una stanza che abbia una finestra robusta. Prima di impostare il condizionatore d'aria, rimuovi qualsiasi residuo dal davanzale e ripara eventuali danni alla cornice della finestra. Rivernicia (se necessario) e opta per una finestra che si trovi vicino a una presa di alimentazione per evitare di dover usare prolunghe che possono creare intralcio nella stanza.