Guida all'acquisto di Barbecue e piastre

Tipi

Introduzione
Il profumo che diffondono evoca una situazione di buon umore, caldo e sole: siamo tutti fanatici delle grigliate! Ma di quali? Esistono mille e più modi per cuocere una costoletta di vitello. Inoltre c'è una griglia per ogni cuoco: il fanatico della grigliata o l'amante occasionale, il padre di una famiglia numerosa o chi vive in città e si organizza come meglio può sul proprio balcone.
Per scegliere il barbecue più adatto a te dovrai pensare al modo in cui vorrai cuocere le tue pietanze: con la carbonella, a gas o mediante alimentazione elettrica.
In secondo luogo ti chiederai: piccolo, portatile, familiare o fisso? Il prezzo di un barbecue può oscillare tra 25 euro e 8.700 euro, a seconda della marca e dei modelli. Per trovare la griglia che meglio si adatta al tuo stile di vita e alle tue necessità, devi innanzitutto definire quale sarà l'uso che ne farai e imparare a identificare le caratteristiche per te più importanti.

La classica: la griglia a carbonella
La griglia o barbecue a carbonella è ineguagliabile: caldo, tradizionale, è l'invitato numero uno in occasione di pranzi e cene estive in famiglia o con amici. Dà al cibo un sapore deciso, caratteristico della grigliata! Allo stesso tempo, le sue dimensioni non sono grandi e la si può spostare con facilità.
Tuttavia, i critici l'accusano di comportare troppo lavoro, sia in fase di preparazione della brace che al momento di pulirla. Non si può neanche dimenticare l'aspetto nocivo per la salute, causato dal fatto che la carne si carbonizza a causa della combustione dei grassi.
Se sei però perdutamente innamorato della cucina con la carbonella, hai a disposizione un'ampia scelta di modelli di barbecue. Esiste sempre la classica versione rettangolare, facile da spostare. Negli ultimi anni è molto in voga la griglia americana, dalla caratteristica forma sferica; il coperchio di cui è dotata ti permette di controllare la cottura. E se ti preoccupa la tua salute ma non vuoi rinunciare alla carbonella, puoi scegliere la famosa griglia con il braciere verticale, considerata meno nociva.

La nuova tendenza: la griglia a gas
Questo modello annovera sempre più seguaci. I vantaggi della griglia a gas sono sicuramente molti. Si può far funzionare velocemente e sia l'uso che la manutenzione sono molto semplici. Offre diversi tipi di cottura: alla pietra, alla griglia, con wok o a fuoco lento se scegli un modello dotato di coperchio. Generalmente si associa la griglia a gas alla piastra, anche se questa può essere un modello a parte (vedi più avanti).
Il gas ai giorni nostri è il migliore alleato di coloro che preparano regolarmente le grigliate cercando di guadagnare tempo. L'unico inconveniente è il suo prezzo, generalmente molto più alto di quello del suo rivale, la carbonella.
C'è una caratteristica che va correttamente interpretata: il KW/h non misura la capacità di cottura, bensì indica la quantità di gas consumato. Le griglie migliori consumano meno gas perché hanno un basso livello di perdita. Calcola approssimativamente 14 KW/h per un modello di media misura.

La scelta più salutare: la piastra
La piastra è di moda. Questo tipo di barbecue è composto da una piastra d'acciaio inossidabile o acciaio fuso, che si scalda con il gas o l'elettricità. La piastra elettrica è l'opzione più economica al momento dell'acquisto, ma consuma più energia del modello a gas, il più diffuso.
La piastra viene considerata molto salutare, dato che riduce le parti grasse e impedisce al grasso residuo di carbonizzarsi. La sua cottura rispetta i sapori degli alimenti e concentra i sapori. Per questo motivo è molto apprezzata dagli amanti del pesce e dei frutti di mare. Questo metodo è adatto in particolare a quei luoghi con molto vento, perché il braciere è provvisto di un sistema chiuso, che mantiene protetta la fiamma.

Per la gente di città: la griglia elettrica
Gli amanti della grigliata che si affidano esclusivamente al classico metodo a carbonella di solito snobbano questo tipo di prodotto. Ma per l'uomo di città sul terrazzo del suo appartamento, la griglia elettrica offre molti vantaggi. Il suo prezzo è basso, offre la possibilità di gustare squisite grigliate e una semplice presa elettrica basta come punto di partenza per la serata. E se dovesse piovere, puoi comunque usarla in salotto, dato che è leggera e poco ingombrante.

Per i re della grigliata: la griglia fissa
A legna o a carbone, il barbecue fisso è riservato a coloro che non possono vivere un buon fine settimana senza una grigliata e, che ovviamente, dispongono di un giardino con spazio sufficiente per posizionarlo. La griglia diventa di per sé un elemento in più del giardino e la sua manutenzione durante l'anno è fondamentale per poterla far durare il più a lungo possibile. Prima di cominciare è importante informarsi presso il proprio comune, perché potrebbe essere necessaria un'autorizzazione nel caso in cui le dimensioni del barbecue superino 1,50 m di altezza e 2 m2 di superficie, o se si risiede in una zona protetta. Una volta espletate le procedure necessarie, si dispone di un'ampia gamma di barbecue. I prezzi dipendono per lo più dal materiale di costruzione impiegato (mattoni, pietre, hormigón), dai particolari di rifinitura e dagli accessori (come la campana da cui uscirà il fumo).

Caratteristiche

Gusto o rapidità: il tipo di combustione
A carbone, a gas o elettriche. Ciascuna possiede i suoi vantaggi e svantaggi, ma tutto dipende dalle tue priorità: sapore, salute, rapidità, pulizia, ergonomia, prezzo...

Numero d'invitati e grandezza del balcone: le dimensioni
I barbecue si presentano in moltissime dimensioni (per 2 fino a 20 commensali) e forme (rettangolari, sferiche, da installazione, pieghevoli, con assi laterali...). La tua scelta può essere determinata dai limiti della tua casa e dal numero usuale di commensali che inviti alle grigliate. Attenzione, però, all'accumulo di spiedini se non hai a disposizione una griglia abbastanza grande!

Le modalità di pulizia
La grigliata è un momento piacevole che può diventare un vero problema se si sceglie un modello difficile da pulire. I produttori lo hanno capito e propongono astuzie e nuovi materiali per rendere il compito più facile: vassoi per recuperare il grasso, posacenere mobili in alluminio, sistemi di acciaio inossidabile che facilitano l'eliminazione della cenere... Ricordati che la griglia da carbonella è quella che sporca di più. Se consideri la facilità di pulizia come criterio principale per la tua scelta, ti consigliamo il sistema elettrico o a gas.

Dettagli

Grigliate in posti diversi: mobilità e peso
Se le tue grigliate non avvengono sempre nello stesso luogo, è meglio preferire i barbecue con ruote, dato che questi, generalmente, sono abbastanza pesanti (circa 60 kg per un modello a gas di medie dimensioni).

I materiali
La griglia rimarrà per gran parte dell'anno sotto le intemperie a meno che non la si conservi in un luogo abbastanza riparato. Il suo prezzo e la sua resistenza dipendono dal materiale con cui è stata fabbricata. L'acciaio inossidabile è la scelta più duratura.

Il tempo di cottura
Nel caso della combustione a gas, opta per i modelli di barbecue con più fuochi affinché il calore sia meglio distribuito. Assicurati anche che il barbecue da te scelto disponga di un termostato per ottenere il massimo controllo della cottura.

Accessori

Le griglie e le grigliate
Per completare il barbecue che ti hanno venduto, pensa a una griglia doppia con le maniglie in legno, utile per rigirare gli alimenti senza bruciarli, o anche al wok, che ti permetterà di saltare i tuoi legumi.

Utensili
Se non vuoi distruggere le posate d'argento dei tuoi suoceri, esistono varie marche che offrono una serie di utensili e set per barbecue, ma anche di grembiuli, guanti e pennelli che ti faciliteranno la pulizia.

Teli
Per proteggere la tua griglia dalle intemperie e dall'umidità, il mercato offre teli copri-barbecue di diverse dimensioni. Quelli in vimini microperforato (per evitare la condensazione) rappresentano la migliore attenzione che potrai riservare alla tua griglia per affrontare l'inverno.