Amplificatori e Sintoamplificatori

Guida all'acquisto di Amplificatori

Per casse Hi-Fi

L'amplificatore, più comunemente chiamato ampli, ha la funzione di aumentare l'intensità di un segnale elettrico.
Grazie ad esso, possiamo ottenere un suono decuplicato ma fedele all'originale. L'amplificatore è l'alleato perfetto dei veri appassionati di cinema e musica. Garantisce emozioni e sensazioni per chiunque possieda delle casse high fidelity e home cinema.
Attraverso questa guida all'acquisto potrai scegliere l'amplificatore più adeguato alle tue esigenze e ai tuoi bisogni.

Un amplificatore per le casse Hi-Fi è di tipo stereo. Posto tra il lettore e le casse, l'amplificatore riceve il suono e lo ridistribuisce una volta rielaborato. Si tratta di un lavoro in due tempi che necessita di due componenti: il pre-amplificatore e l'amplificatore di potenza. Spesso i due sono integrati nello stesso apparecchio.
Solitamente l'amplificatore per casse Hi-Fi riceve un suono analogico che viene inviato alle casse di destra e di sinistra. La sua funzione è semplice ed è per questo motivo che si possono trovare amplificatori a partire da 70 euro.
E' l'ideale per gli amanti della musica che vogliono godersi la qualità di un'opera, la potenza di un concerto, o ancora la complessità della musica elettronica. Altri potrebbero preferire trasformare il lettore MP3 in stereo da salotto. L'amplificatore collegato alle casse è l'ideale per questo tipo d'uso. I festaioli ameranno la sua presenza durante i party. Non c'è niente di meglio per risvegliare un dance-floor. Chi avrebbe voglia di ballare su una musica di bassa qualità e che si sente appena?

Da home cinema

L'amplificatore è un elemento indispensabile dell'home cinema, che permette di aumentare il suono proveniente da un DVD e di distribuirlo verso gli altoparlanti disposti in una stanza. Quest'operazione è ancora più complicata quando il suono iniziale è digitale poiché, per passare negli altoparlanti, deve diventare analogico. Oggigiorno esiste un solo apparecchio capace di convertire ed essere pre-amplificatore e amplificatore: l'amplificatore per home cinema.

Ma come viene diviso il suono? Di solito, la cassa principale, che si trova di fronte allo spettatore, riceve la parte del suono costituita da dialogo, musica ed effetti sonori. Alla sua destra e alla sua sinistra, gli altoparlanti ricevono contemporaneamente la musica e gli effetti sonori. Ai lati, di solito verso la parte posteriore, ci sono i surrounds. Questi ricevono dall'amplificatore gli effetti sonori d'ambiente (sono loro che vibrano quando serve). La cassa dei bassi, come il suo nome indica, è per i suoni più gravi. La si sente, per esempio, quando viene riprodotto un colpo di fucile.

Grazie all'amplificatore il suono circonda il tuo divano in maniera tale da farti sentire come in un cinema! Puoi vivere appieno l'azione che si svolge nei tuoi film, commuoverti, ridere e vibrare. Il suono diventa parte integrante delle sensazioni.

Installazione

Per un amplificatore stereo, ci sono degli ingressi e delle uscite audio. Normalmente dovrebbero esserci ingressi per collegare una cassa Hi-Fi, un lettore MP3, le casse classiche, delle cuffie e spesso anche i giradischi.

Per l'amplificatore da home cinema, la fonte è il lettore DVD. Ci sono degli ingressi HDMI, audio, video e subwoofer (per la cassa dei bassi). Spesso gli amplificatori da home cinema funzionano senza fili. Se possiamo permetterci, economicamente parlando, l'acquisto di una tecnologia tale, quest'ultima è ideale per evitare fili in mezzo ai piedi.
Per quanto riguarda la scelta di un buon amplificatore, essenziale è una buona connettività delle casse.

Da notare che, in materia, le limitazioni si moltiplicano: ad un amplificatore secco bisognerebbe opporre delle casse dal suono caldo; ad un amplificatore "nervoso" andrebbero accostate delle casse che restituiscono un suono dolce.

Dati tecnici

Elemento da tenere in considerazione è la potenza dell'amplificatore. Si esprime in watt e in ohm. I watt misurano la potenza in senso stretto, mentre gli ohm misurano la resistenza elettrica. I watt si misurano da 40 a 150 e sono preceduti da una cifra moltiplicata. Attenzione, bisogna controllare i watt RMS. I costruttori d'amplificatori possono dare delle indicazioni diverse che non sono sempre ben esplicative.

Per un amplificatore home cinema le schede tecniche indicano quale tipo di suono possono supportare. Dolby Digital e DTS devono esser presenti sul libretto delle istruzioni. Gli altri formati che potrebbero apparire sono Dolby Prologic, Dolby True HD, Audyssey DSX, ecc.

Come scegliere

Il prezzo di un amplificatore è un buon indicatore di qualità. E' difficile trovare dei buoni amplificatori sotto i 200 euro. Per comprare un dispositivo per l'home cinema, la cifra arriva a toccare i 400 euro.

La potenza è un altro dettaglio importante: 2x40 watt sono sufficienti per un amplificatore standard; uno da home cinema, invece, dovrebbe attestarsi intorno ai 5x100 watt.
Per quanto riguarda gli ohm, bisogna arrivare a minimo 8 ohm.

L'amplificatore, come abbiamo già detto, deve esser scelto in armonia con le casse: deve essere della stessa qualità (o migliore).