Guida all'acquisto di Attrezzi da giardino

La scelta

Introduzione
Per creare un orto o prendersi cura del proprio giardino ed aiuole, possedere dei buoni attrezzi da giardinaggio è essenziale. Vanga, sega, zappette, decespugliatori e tosarba sono solo alcuni dei macchinari e attrezzi agricoli necessari per poter lavorare in maniera efficace e sicura. Tra i vari modelli proposti, come scegliere i buoni attrezzi da giardinaggio?
Questa guida ti orienterà tra i vari attrezzi agricoli e da giardinaggio. Sarà quindi più facile, in seguito, scegliere ciò che fa al caso tuo.

Scegliere il buon attrezzo da giardinaggio
Alcuni criteri sono decisivi per la tua scelta. Innanzitutto, è importante sapere che dei buoni attrezzi agricoli devono essere adatti alle misure e alle condizioni fisiche dell'utilizzatore: attenzione a quelli troppo pesanti o troppo grandi se sei minuto! Dei buoni attrezzi da giardinaggio si giudicano anche in base alla loro maneggevolezza: devono essere facili e semplici da utilizzare. Ti consigliamo, quindi, degli attrezzi agricoli leggeri e che possano passare ovunque. Scegli, se possibile, quelli dotati di elementi estensibili che permettano di raggiungere gli angoli più nascosti. Alcune marche propongono degli attrezzi da giardinaggio ergonomici che riducono il rischio di dolore alla schiena, con impugnature o supporti per un uso prolungato e ripetuto dello strumento. In maniera più generale, ti consigliamo di scegliere attrezzi da giardinaggio che abbiano impugnature spesse e morbide.

Attrezzi manuali

Gli attrezzi da giardinaggio manuali
Per curare il proprio giardino o l'orto, alcuni attrezzi da giardinaggio manuali sono indispensabili. Questi strumenti devono potersi adattare alle specificità della tua area verde (le dimensioni, il tipo di terra e di vegetazione) e dei piccoli lavori che vuoi fare: per eliminare semplicemente le erbacce e piantare alberi, gli attrezzi agricoli necessari non sono certo gli stessi.
Il primo attrezzo da giardinaggio da possedere è la cesoia, essenziale per tagliare e potare piante e arbusti. Per curare le piante con rami spessi o le aiuole devi avere invece un seghetto e delle forbici.
Sei hai intenzione di piantare o seminare, una vanga sarà uno degli attrezzi agricoli utili allo scopo. Servirà per fare buchi nel terreno nei quali posare le tue piante, ma sarà utile anche a mescolare la terra per aerarla. Il consiglio è di preferire vanghe con un bordo che offre maggior appiglio al giardiniere e penetra più facilmente il terreno.
Per finire, il rastrello è un altro utilissimo strumento dai molteplici usi: potrai utilizzarlo per raccogliere le foglie, pulire il terreno e fare lievi solchi.
A seconda delle attività esistono altri attrezzi da giardinaggio che possono essere utili, come la zappa (per togliere le erbacce), la carriola (di preferenza a quattro ruote) o il classico annaffiatoio.

Attrezzi a motore

Gli attrezzi da giardinaggio a motore
Tra gli attrezzi agricoli e da giardinaggio a motore, il più conosciuto è il tosaerba, a benzina o elettrico (meno rumoroso ma anche meno potente). Per un giardino piccolo potrai accontentarti di un tosaerba manuale. A partire da 100 m², meglio scegliere un tosaerba a spinta, se possibile con trazione automatica (con le ruote spinte da un motore).
Se hai un grande terreno, invece, tra i tuoi attrezzi agricoli dovrai prevedere un trattorino rasaerba (che svolgerà la funzione del più piccolo e classico tosaerba).
A seconda del tipo di giardino altri attrezzi agricoli a motore possono essere utili.
Il tagliasiepe può comodamente sostituire le cesoie. Se la siepe è piuttosto piccola e la superficie ragionevole, puoi utilizzare il tagliasiepe elettrico, meno caro e più leggero. Esistono dei modelli senza fili. Verificane l'autonomia prima di scegliere.
Per preparare il terreno, la motosarchiatrice (per un terreno da 100 a 1000 m²) o il motocoltivatore (sopra i 1000 m²) sono gli attrezzi da agricoli e da giardinaggio a motore che possono evitare l'uso di quelli manuali. Scegli un motore che sia sufficientemente potente: 3 cavalli bastano per i piccoli lavori, ma 5 sono il minimo per i grandi orti da più di 1000 m².
Esistono poi altri attrezzi da giardinaggio a motore per usi specializzati come la motosega o il decespugliatore. Questi attrezzi possono essere pericolosi e sono, dunque, riservati agli utilizzatori esperti.