Aerosol

Guida all'acquisto di Aerosol

Aerosol

Una vera boccata di benessere il vapore benefico creato dalle macchine per Aersol. Ma come funzionano? Come creano il vapore benefico che ci può aiutare quando soffriamo di patologie che interessano i polmoni o i bronchi? Ma soprattutto, quale macchinario dobbiamo scegliere se decidiamo di acquistarne uno per poterci servire di questo tipo di cure ogni qualvolta lo desideriamo o ne abbiamo necessità? Kelkoo risponderà a tutte queste domande in questa Guida all’Acquisto di Aerosol!

 

A cosa serve l’Aerosol, innanzitutto?


La macchina per aerosol, qualunque sia la tecnologia che utilizzi, è un apparecchio che serve a nebulizzare una sostanza benefica (medicinale o non) che viene respirata dall’utente. Questa metodologia riscuote molto successo nella cura delle patologie a carico bronchiale o polmonare poichè la medicina viene inalata e assorbita meglio che in qualsiasi altra modalità – in parole povere, se avete un infezione alle vie respiratorie, funzionerà molto meglio una cura tramite aerosol che una cura per via orale.


Come funziona l’aerosol?

L’aerosol è in tutto e per tutto un nebulizzatore di sostanze. Questo significa che nebulizza, ovvero eroga in maniera molto fine, impalpabilmente, una miscela di acqua, che possibilmente sia acqua distillata o ancora meglio acqua fisiologica (anche conosciuta come soluzione salina) e medicinale. Solitamente i medicinali mirati a questo tipo di terapia si trovano sotto forma di fialette, e possono essere inseriti all’interno dell’apparecchio per aerosol in giusta quantità tramite una comune siringa. La sostanza contenuta all’interno non dev’essere per forza medicinale – questo dipenderà dall’uso del macchinario e dalle nostre necessità. Ad esempio, in molti utilizzano acque termali (come l’Acqua di Sirmione o l’Acqua di Tabiano) per sbloccare il naso in caso di irritazioni o infezioni che interessano il primo tratto respiratorio (gola, naso, trachea); altri ancora usano semplice soluzione salina per disinfettare in maniera blanda ma egualmente efficace le pareti nasali.

Quali tipi di Aerosol esistono in commercio?

I tipi di aerosol in commercio sono principalmente due e differiscono tra loro in base alla tecnologia di funzionamento. Queste tipologie sono le macchine per aerosol pneumatiche e le macchine per aerosol ad ultrasuoni. Gli aerosol pneumatici si dividono a loro volta in aerosol a membrana e aerosol a pistone e, generalmente, sono i più economici, sebbene anche i più rumorosi e lenti! Gli aerosol a ultrasuoni, invece, sono compatti, silenziosi e di ultima generazione, ma il loro costo è decisamente elevato. Quale sia il migliore? Entrambe vanno bene – come spesso succede, dipende dal vostro budget e dalle vostre esigenze. Una cosa è fondamentale, però – accertatevi che il macchinario per l’aerosol che acquistate abbia innanzitutto il bollino dell’Unione Europea (che garantisce la conformità a norme di sicurezza essenziali per la nostra salute ed il nostro benessere) e diffidate dagli apparecchi che costano troppo poco – potrebbero essere stati realizzati con materiali scadenti e che potrebbero danneggiarci.


Manutenzione

Per un corretto utilizzo degli apparecchi per aerosol, infine, è assolutamente necessario pulirli e asciugarli dopo ciascun utilizzo. Assolutamente vietato infatti riporre il macchinario tra un utilizzo e l’altro senza prima aver eliminato gli eventuali residui di medicinale o acqua, onde evitare la formazione di calcare, che alla lunga può danneggiare il macchinario stesso, o addirittura di muffa, che andrebbe a compromettere seriamente la nostra salute. Niente paura, però, la soluzione è molto semplice: basta risciacquare e asciugare con cura il vostro macchinario per aerosol dopo ogni utilizzo come indicato nelle istruzioni del manufattore, e il vostro aerosol sarà pronto da utilizzare come nuovo!